Prende il via BikeMi

BikeMi

BikeMiMilano, 19 novembre 2008 – Nasce un nuovo sistema di trasporto pubblico e condiviso. È BikeMi, il sistema di bike sharing del Comune di Milano, realizzato in collaborazione con ATM.

In attesa del giorno 28, quando sarà possibile sganciare le prime biciclette gialle dagli stalli, da lunedì 17 sono sono aperte le iscrizioni al servizio. Ci si può abbonare via internet all’indirizzo www.bikemi.it o negli ATM Point di Duomo, Cadorna, Centrale, Loreto e Romolo e usufruire del prezzo promozionale dell’abbonamento annuale (25 euro) previsto sino alla fine di febbraio 2009. Dal mese di gennaio saranno attivati anche gli abbonamenti giornalieri e settimanali.

Entro 15 giorni dalla richiesta di iscrizione si riceveranno a casa la tessera e il kit informativo completo di descrizione del servizio e modalità di accesso. Il servizio è riservato ai maggiori di 16 anni in possesso di una carta di credito dei circuiti Visa o Mastercard.

Il sistema di tariffazione fa di BikeMi un vero sistema di trasporto alternativo e integrativo della rete di bus, tram e metropolitane. Da un punto di vista logistico ogni stazione è in prossimità delle fermate ATM ed il sistema è l’ideale per gli spostamenti brevi: la prima mezz’ora è infatti gratuita mentre le successive frazioni di 30 minuti hanno un costo di 0,50 euro fino ad un massimo di 2 ore complessive.

Questi “i numeri” di BikeMi. Circa 65 stazioni operative dal 28 novembre e circa 800 biciclette disponibili. Entro dicembre le stazioni, all’interno della cerchia dei Bastioni, diventeranno più di 100 per un totale di 1300 biciclette che daranno a Milano il terzo posto in Europa per dimensione del servizio. E’ inoltre previsto l’ampliamento fino a 5.000 bici e 350 stazioni entro la primavera del 2009.

BikeMi è un progetto del Comune di Milano, realizzato in collaborazione con ATM e la società Clear Channel, player mondiale dell’outdoor e detentore di uno dei sistemi internazionali più evoluti per il settore del bike sharing. Clear Channel è presente con tale sistema in molte città tra cui Saragozza, Digione, Barcellona, Oslo, Stoccolma, Washington.

Nei primi 2 giorni i contatti del sito www.bikemi.it sono stati più di 2500 e gli iscritti sono già 200. Il bike sharing a Milano, anche se con notevole ritardo rispetto a molte città europee, si appresta a diventare un grande successo. Speriamo che si introducano anche severi controlli per prevenire il fenomeno del vandalismo.

Fonte: Azienda Trasporti Milanesi S.p.A.

Potrebbe piacerti anche

Login

Reimposta password