Un brunch al Madama

entrata

Chi è tentato di pensare che Milano sia una città sbrigativa ed emotivamente glaciale dovrebbe fare un salto al Madama di via Benaco 1, a pochi minuti dalla stazione MM3 Lodi: una location polivalente che è al tempo stesso

finestra

ostello (con camere condivise oppure doppie con bagno privato), spazio culturale e ristorante. Noi abbiamo provato quest’ultimo per un brunch domenicale in occasione di un compleanno. La scelta si è rivelata azzeccata: un edificio di fine Ottocento con grandi vetrate dalle splendide inferriate Liberty racchiude uno spazio moderno con citazioni di design e una ricerca estetica che si traduce in un ambiente informale, fresco e accogliente. La cucina propone piatti casalinghi e molto curati che cambiano a seconda del giorno e dell’ora: dalla classica English breakfast con salsiccia, fagioli, patate, uova strapazzate e pancetta agli hamburger, dal piatto vegan (ricco, vario e coloratissimo) al salmone affumicato con patate arrosto. Ogni pietanza è accompagnata, a scelta, con una tazza di caffè lungo o un succo di frutta ma è ovviamente possibile ordinare una bottiglia di vino o altro. Il personale è gentilissimo e i prezzi decisamente convenienti. Collocato sopra Ohibò, uno dei music club più interessanti di Milano, il Madama hostel+ bistrot è un’alternativa frizzante ai soliti ritrovi: da provare.

Potrebbe piacerti anche

Login

Reimposta password