Orticola 2016 ai Giardini Montanelli

© Leonard Messel

Il giardinaggio, si sa, distende i nervi e stimola la creatività. Dal 6 al 9 maggio in via Palestro a Milano torna Orticola, la mostra-mercato floreale giunta alla sua 21ma edizione. Nei Giardini Montanelli, fra i più antichi di Milano – nati nel 1780

La-mostra-botanica-Orticola_image_ini_620x465_downonly

per volere degli Asburgo e progettati da Giuseppe Piermarini, lo stesso architetto della Scala – il milanese di oggi cerca una dimensione perduta (e forse mai avuta) tra i 150 espositori selezionati tra i vivaisti d’eccellenza e le nuove realtà del giardinaggio. Il tema di questa edizione è qualcosa che tocca tutti: il Giardino Contenuto, quello cioè che possiamo creare sul balcone di casa, senza bisogno di spazi eccessivi. Per illustrare il concetto l’allestimento di quest’anno, coordinato dall’artista Allison Grace Martin, sarà costituito da una costellazione di decine e decine di vasi intorno alla fontana centrale dei giardini. Il

© Maria Greco Naccarato
© Maria Greco Naccarato

pubblico potrà, come sempre, contare su diversi servizi offerti da Orticola durante questo floreale weekend, tra cui la possibilità di acquistare il biglietto online (10 euro), il deposito piante per gli acquisti nonché la consegna a domicilio di fiori e piante di grandi dimensioni. Infine, in concomitanza con la mostra “Umberto Boccioni (1882-1916). Genio e memoria”, a Palazzo Reale, l’associazione no-profit di Orticola di Lombardia curerà uno speciale “giardino futurista” progettato dal paesaggista Marco Bay, di cui si potrà seguire la fioritura, giorno per giorno, fino al 10 luglio alle spalle di Palazzo Reale.

Potrebbe piacerti anche

Login

Reimposta password