Da Frank l’aperitivo meneghino-cool

IMG_4997

In via Lecco 1, a pochi passi da piazza Oberdan, c’è il Frank, locale dal design raffinato e l’atmosfera internazionale. Felice connubio tra bistrot in cui degustare crudités e coquillage, luogo chic per una pausa pranzo come si deve, un aperitivo elegante o una cenetta tardiva (la cucina chiude all’1 di notte), il Frank è l’ideale per una sera tra amici, possibilmente a tre: non

IMG_0307

grandi compagnie rumorose, niente megaschermo con le partite, anzi il locale se la tira un po’ e qualcuno potrebbe tranquillamente definirlo “fighetto”. Ci siamo stati più volte e gli aperitivi sono molto buoni: happy hour con buffet servito e vario, con la possibilità di verdure fresche in pinzimonio oltre ai consueti assaggini, cous cous, riso, fettine di pizza e focaccia, ottimi salumi e in generale tutto quello che può saziare senza appesantire all’eccesso. In poche parole: per abbuffarsi meglio andare altrove. I cocktail sono presi molto sul serio e fatti a regola d’arte, con una notevole attenzione alla presentazione. Numeroso il personale e generalmente gentile, sebbene spesso il locale sia molto affollato con conseguente e meneghina frettolosità: non resta nel cuore. La clientela è eterogenea, da trenta-quarantenni

IMG_0311

metrosexual a personaggi più o meno esotici di ogni nazionalità. La musica, decisamente poco commerciale, è calibrata sul jazz. Fino a poco tempo fa c’era un cameriere che enumerava i cocktail a voce, ma per fortuna oggi esiste un normale menu cartaceo. Se si chiede un rum, si può sceglierne l’invecchiamento e arriva sempre accompagnato da un vassoietto con cioccolata fondente, ciliegine, arancia, una spruzzata di caffè e zucchero di canna. Un luogo ideale per ordire trame di romanzi hard boiled e conversazioni witty.

 

Potrebbe piacerti anche

Login

Reimposta password