Al Teatro Manzoni è in scena Nerone

Nerone - 2000 anni di calunnie Teatro Manzoni

È passato alla Storia come l’imperatore che suonava la lira mentre Roma stava bruciando. Come il pazzo sanguinario che dava i cristiani in pasto alle belve del Colosseo. Come lo psicopatico che uccise madre e moglie. Da qualche anno ormai assistiamo alla progressiva riabilitazione di uno dei personaggi più estremi di sempre: Nerone. Dal 4 al 16 maggio al Teatro Manzoni RG Produzioni presenta “Nerone. Duemila anni di calunnie”.

IMG_2310k Lo spettacolo, nato da un’idea di Pietrangelo Buttafuoco, è liberamente tratto dall’omonimo saggio di Massimo Fini e si svolge sullo sfondo in una Roma bruciata da un incendio di cui Nerone è accusato di essere il mandante. La pièce tenta di svelare chi fosse realmente questo controverso imperatore. Nerone è stato davvero un pazzo megalomane, precursore della politica-spettacolo? Da dove arrivava il disagio che lo spingeva a voler primeggiare su tutti?

 

La scena si apre tra i marmi della Domus Aurea, dove Nerone, tormentato dal fantasma della madre Agrippina, rivive le presenze più importanti della sua vita. Una tempesta di sentimenti, intrighi, passioni, dall’amore per l’ambiziosa Poppea ai contrasti con i patrizi romani, in un avvincente contrasto tra le feste frenetiche della corte neroniana e le tenebre in cui maturano i complotti.

IMG_2297kIl DJ mimo Paul Vallery, autore delle musiche originali, insieme alla corte di Nerone interpretata dagli allievi attori di Adiacademy, farà rivivere le sonorità e le stravaganti atmosfere della Domus Aurea. Da lunedì al sabato alle 21, da 39 € (poltronissima) a 34 € (poltrona semplice) a 19 € (sotto i 26 anni).  

Potrebbe piacerti anche

Login

Reimposta password